A seguito degli ultimi due viaggi a New York – che sono serviti come mood e ispirazione per Gabriele Pellerone – l’artista italiano sta dando il via ad un nuovo mondo, una parantesi tra arte e tatuaggio che rivoluzionerà ancora una volta l’ambiente.

Dopo un viaggio a Pechino e in qualità di Giudice ufficiale nella più grande convention sul tatuaggio in Cina l’artista sta aprendo un ponte importante anche con l’Oriente con l’obiettivo di rendere visibile la propria arte e attrarre l’interesse di appassionati, battitori d’aste ed investors.

Per Gabriele Pellerone il 2019 sarà un anno di analisi e progettazione, che anche grazie al supporto dei grandi brand che lo sponsorizzano, sta lavorando per realizzare una grande mostra sul tatuaggio che unirà in un’unica location tutto il mondo del tatuaggio e dell’arte contemporanea.

Il talento e la creatività italiana sono in continua crescita e ascesa a livello mondiale. Le statistiche – seppur previsionali – prevedono nei prossimi 2 anni una crescita del +9% negli acquisti di opere d’arte Made in Italy dal pubblico d’oltre oceano. I numeri sono d’incoraggiamento per l’artista che vedrà l’anno del 2020 come la consacrazione ufficiale dei suoi traguardi.