Se in questi Mondiali l’assenza dell’Italia è un motivo in più per preferire una serata fuori piuttosto che davanti alla tv a guardare le partite, quando gioca l’Islanda si cambia facilmente idea. Perché? Basta buttare un occhio a centrocampo per restare rapite da quello che è stato eletto, a furor di tifose, il calciatore più bello del torneo.

Rurik Gislason, 30 anni, titolare della nazionale islandese, sta impazzando sui social. Il suo profilo Instagram è preso d’assalto e i follower aumentano di ora in ora, così come la quantità di foto “rubate” del bellimbusto nordico. Biondo, sguardo di ghiaccio, fisico da urlo, se non riuscisse ad arrivare in finale con la sua squadra Rurik meriterebbe un trofeo solo per la sua bellezza.

Nato a Reykjavik, capitale dell’Islanda, il 25 febbraio 1988, Gislason gioca nell’SV Sandhausen, squadra di Seconda Divisione della Bundesliga, il campionato tedesco. Spulciando il suo profilo social si apprende che ha un fratello e una sorella, è molto legato ai suoi genitori, ma non ha una fidanzata. Donne, fatevi avanti… Nel frattempo, rifatevi gli occhi.

 

Last day in Dubai. Time to go home and see my family!

Un post condiviso da Rurik Gislason (@rurikgislason) in data: